Peperoni in agrodolce

Insieme alla parmigiana e alle zucchine alla scapece, per me ci sono i peperoni in agrodolce di mamma. Mi ci sento molto l’erede perché li propongo ovunque e diffondo. Un piatto estivo che amo definire pop laddove ‘pop’ sta per estremamente popolare. Mi ricordano le cene dopo il mare e la meraviglia della tavola ben imbandita: siediti con noi, ci sono i peperoni, sei a casa.

A proposito di tavola, vi lascio un consiglio per gli acquisti, cercavo piatti e ciotoline e ho trovato offerte pazzesche su Dalani, lo conoscete?

Peperoni in agrodolce (per 4)

4 peperoni (due rossi e due gialli)

3 cucchiai di aceto di vino bianco di buona qualità

3 cucchiai rasi di zucchero

sale

olio extravergine d’oliva

15 pinoli

10 olive nere di Gaeta

qualche cappero dissalato

1 cucchiaio di pane grattugiato

1 spicchio d’aglio

Dopo averli lavati ed asciugati, tagliate i peperoni a metà, privateli del torsolo, dei semi e dei filamenti interni; tagliateli a strisce della larghezza di circa 2 cm. Scaldate 4-5 cucchiai d’olio in una padella e rosolatevi i peperoni con l’aglio sbucciato. Mettete il coperchio e cuocete a fiamma media finché risultano morbidi, circa 10 minuti. Girate di tanto in tanto. Eliminate l’aglio. Aggiungete lo zucchero, l’aceto, le olive denocciolate, i capperi, un pizzico di sale e cuocete per altri 10 minuti a fuoco bassissimo, sempre con il coperchio. Unite i pinoli tostati ed il pane grattugiato così da addensare leggermente il fondo, mescolate bene e servite tiepidi o freddi.

Nessun Commento

Scritto da Precisina in Antipasti, Ricette tipiche, Verdure, aperitivo

Ricette Simili

Peperoni in agrodolce

Brick alle zucchine, ricotta di capra e cumino

Pollo coi peperoni della donna moderna, ma non troppo

Peperoni gratinati, versione finger food



Ultime Ricette

  • Facebook

  • Seguimi su Twitter

    • Non é stato possibile connettersi a Twitter