Busiate con pesto alla trapanese

Ottimo sistema per sopravvivere alla fine delle vacanze, è cucinare con i souvenir di questa fantastica estate. Le busiate sono un formato di pasta tipicamente siciliano, anzi trapanese. Semola, acqua, attorcigliate come fusilli (il nome deriva dalla “busa”, il ferro che le massaie trapanesi utilizzavano per attorcigliare la pasta fresca). Il pesto, invece, è la testimonianza del ponte di collegamento tra Genova e Trapani. Le navi che arrivavano portando tradizioni antiche e preziose, riviste e corrette con i prodotti del territorio. A Genova, il pesto al basilico. A Trapani, il pesto con i pomodori. Per completare il piatto, una spolverata di ricotta leggermente stagionata e grattugiata un po’ come viene. Io avevo a portata di mano quella dell’Azienda Agricola Benacquista, mercatino Campagna Amica, Garbatella oppure Circo Massimo (Roma).

Per il pesto alla trapanese (per quattro):

6 pomodori maturi (senza buccia), 2 pomodori sott’olio, 60 g di mandorle sgusciate e già tritate, 20 foglie di basilico fresco, 2 spicchi d’aglio, olio extravergine d’oliva, sale e pepe q.b. Si pesta tutto nel mortaio e si aggiunge olio fino a raggiungere una densità giustamente cremosa.

Nessun Commento

Scritto da Precisina in Primi vegetariani

Ricette Simili

Focaccia, spuntino da spiaggia (che si svuota)

Linguine risottate con Pomodoro, Pesto e Salmone

Zuppa di sedano rapa con pesto di prezzemolo

Insalata di pasta al Pesto e Stracchino !



Ultime Ricette

  • Facebook

  • Seguimi su Twitter

    • Non é stato possibile connettersi a Twitter