Involtini primavera e lezione di cucina cinese

Per l’involucro esterno potete scegliere tra una pastella fatta in casa oppure carta di riso pronta (pasta wonton), da ammorbidire in acqua prima di friggere o servire al naturale. Per il ripieno, versione vegetariana o quella più ricca con aggiunta di carne, in ogni caso con le verdure ancora croccanti sotto i denti. Si accompagnano con salsa di soia: se riuscite a trovarne una di buona qualità, fermentata in maniera artigianale, diventa un alimento sano, sostitutivo del sale e persino terapeutico per l’intestino.

Per gli appassionati del fai da te, stasera terrò una lezione di cucina cinese a Roma: maggiori info, qui.

Involtini primavera (per  4)

8 fogli di carta di riso* (pasta wonton)
1 carota
80 g di verza
½ cipollotto
80 g di germogli di soia
1 cucchiaio di salsa di soia
sale
olio di semi

Mondate carota e cipolla e tagliatele a julienne. Lavate la verza e tagliatela a listarelle. Scaldate cucchiai di olio di semi in un wok e unite gli ortaggi, la salsa di soia e poco sale; lasciate stufare le verdure per qualche minuto. Immergete i fogli di carta di riso in acqua calda, bastano pochi secondi, e allargateli sul piano di lavoro. Farciteli con 1 cucchiaio di ripieno e disponetelo sulla metà bassa di ciascun foglio, richiudete l’involtino sigillando bene le estremità (per vedere come si fa cliccate qui). Friggete gli involtini in olio caldo fino a doratura.

*Per una versione più ricca, aggiungete anche 100 g di carne di maiale a cubetti piccoli e cuocetelo insieme alle verdure.

**Per preparare la pasta esterna in casa, unite 120 g di farina 00 e 75 g di maizena (setacciate entrambe). Diluite con circa 320/350 ml d’acqua e correggete di sale. Otterrete una pastella fluida da cuocere in padella, a strati sottilissimi, come delle crepes.

Nessun Commento

Ricette Simili

Let’s finger food! Lezione di cucina da Dolcincanto

Puglia: orecchiette al ragù di braciole

Okonomiyaki, più semplice a farsi che a dirsi

Non la solita minestra, lezione di cucina da Eataly



Ultime Ricette

  • Facebook

  • Seguimi su Twitter

    • Non é stato possibile connettersi a Twitter