Home / Viaggi / Visitare Ankara

Visitare Ankara

Quando si parla di turismo in Turchia viene immediatamente in mente Istanbul, la città forse più nota della Turchia e per questo da molti ritenuta, erroneamente, la Capitale di questo Stato. Certo Istanbul è una città bellissima ed interessante, da visitare a sua volta, una città particolare che fa da ponte tra l’Europa e l’Asia ma oggi vogliamo andare a vedere Ankara, la Capitale turca, troppo trascurata dal turismo.

Dove si trova Ankara

Ankara si trova in posizione centrale nello Stato turco, sull’altopiano dell’Anatolia nelle cui terre sono coltivati moltissimi vigneti da cui si producono ottimi vini. In questa terra pascolano anche le famose pecore Angora, dal pelo lungo e soffice da cui si produce un’eccellente lana.

Ankara è il nome moderno ma in antichità questa città si chiamava Angora, da cui il nome delle pecore particolari che sono allevate in questa zona dell’Anatolia. Ankara conserva moltissime testimonianze storiche di ogni genere ma è anche la città turca con il maggiore tasso di modernità.

La Storia di Ankara

Secondo leggende, Ankara venne chiamata in modi diversi nel corso dei millenni: fu Anchira, poi  Angora e infine Ankara. Si narra che il Re Mida fosse alla costante ricerca dell’Arca di Noè che secondo i racconti biblici al termine del Diluvio approdò sui monti dell’Anatolia.

Sembra che Re Mida ritrovò un’ancora in questa zona che ritenne essere quella dell’Arca e dietro comando di Dio che in sogno gli chiese di fondare qui una città, iniziò a costruire un primo nucleo abitativo.

In epoca Romana Ankara divenne un importante centro di arte e commercio. Passano i secoli e Ankara nel 1923 divenne la Capitale della Turchia ma contava all’epoca soltanto 15 mila abitanti, praticamente un medio paese italiano. Lo sviluppo fu rapido da quegli anni e oggi Ankara è una città moderna con oltre 4 milioni di abitanti.

Architettura antica

La Cittadella di Ankara presenta al visitatore molte case tradizionali turche, oggetto di restauro e recupero, che rappresentano oltre ad un interesse storico anche uno architettonico.

Nei pressi della cittadella, nel centro storico della città si trova anche il mercato coperto, antico e interessante per la varietà di merci esposte di ogni genere, dagli alimentari a oggetti di artigianato, tappeti e tante spezie che profumano l’aria dell’area mercatale.

Nella stessa area si trova anche il Museo degli Ittiti, l’antico popolo che abitava l’Anatolia, che contiene inestimabili collezioni di opere paleolitiche , neolitiche, ittite e romane.

La città nuova

La città nuova è assolutamente moderna, del tutto simile ad una comune città Europea e il simbolo della città nuova è il Mausoleo di Ataturk, il Presidente turco ritenuto il Padre della Patria.

Il Mausoleo, costruito nel 1953, è un edificio imponente, monumentale, un omaggio del popolo devoto al suo Presidente che ha guidato la riscossa dei turchi contro i Sultani.

Gli oggetti personali e i documenti della Guerra di Indipendenza sono conservati in un Museo annesso al Mausoleo stesso.

Ankara è conosciuta per i suoi Musei. Tra tutti, oltre ai due già citati, consigliamo il museo che si trova all’interno del Castello e dedicato all’etnografia del Paese, con visite guidate molto interessanti che ti portano ma conoscere il passato e la storia più antica del Paese.

Ti segnaliamo ancora il Museo di Arte e scultura dove sono conservate opere d’arte più rappresentative della Turchia dall’ottocento ad oggi.

Ankara è anche divertimento con una vivace vita notturna, locali di ogni genere, Shopping e diverse discoteche che ne fanno una Capitale di cultura ma anche orientata ai giovani. Potrai passeggiare per le strade dello Shopping di giorno, fermandoti a gustare le specialità culinarie turche e le bevande che troverai in ogni locale e alla sera dedicarti a balli sfrenati sotto la guida di famosi J.

About Annalisa Bertolli

Sono una mamma molto precisina in tutto. Ho creato questo blog per scrivere delle guide e dare delle informazioni precise ai lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *