Home / Mamma / Quali caratteristiche deve avere uno zaino per la scuola?
zaino

Quali caratteristiche deve avere uno zaino per la scuola?

Quando si parla di scuola, un aspetto da non sottovalutare è la scelta dello zaino. D’altronde si sa: i bambini e i ragazzi devono necessariamente munirsi di libri, astucci, diari e di tutto ciò che è utile per la scuola. Per questo è necessario selezionare con cura il giusto zaino che andranno a indossare (o a trasportare, se questo è munito di rotelle) bimbi e adolescenti.  In fondo il sovraccarico dello zainetto, causato dall’eccessiva mole di volumi e di oggetti vari, potrebbe far sorgere patologie più o meno gravi alla colonna vertebrale. E se anche tu ti stai chiedendo quali caratteristiche deve avere uno zaino per la scuola, in particolar modo affinché questo possa tutelare la salute dei tuoi figli, continua la lettura!

Zaino per la scuola: quali sono le caratteristiche che deve avere

Come già anticipato, uno zaino può essere definito buono se presenta determinate caratteristiche. Partendo dalla base, questa deve essere rigida e preferibilmente dello stesso materiale che forma lo schienale. Ti basterà toccarla per verificarlo, nonché per constatare con mano se la base sarà o meno in grado di scaricare la mole di libri, astucci, e via dicendo, sia sulle bretelle che sullo schienale. Al contrario, una base che manca di rigidità farà scendere in basso il contenuto dello zaino, segno evidente che non è in grado di sostenerlo a sufficienza. Tutto ciò potrebbe, altresì, provocare dei danni ai vari volumi, specie se non dotati di copertina rigida.

Parlando invece dello schienale, anch’esso dev’essere ben solido, oltreché imbottito, e per le stesse motivazioni sopracitate. In aggiunta a ciò, devi sapere che uno schienale rigido consentirà di smorzare gli eventuali colpi, nel caso in cui il bambino o il ragazzo dovesse mettersi a correre. Riguardo al tessuto, gli schienali migliori sono formati da materiale traspirante: se chi lo indossa dovesse sudare, la maglietta non si impregnerà a sua volta, ma rimarrà asciutta. Aspetto da non sottovalutare nei mesi più caldi. Veniamo adesso le bretelle: esse devono necessariamente avere una larghezza che non misuri meno di quattro centimetri, cosicché il fardello sia correttamente spalmato su ciascuna spalla. Inoltre, presta attenzione all’imbottitura e al fatto che si possano (oppure no) regolare e adattare perfettamente alla statura del ragazzo.

Tra le caratteristiche più particolari e che non tutti gli zaini possiedono, troviamo invece la cosiddetta cintura situata all’altezza dell’addome. Anche questa è un’ottima alleata per ciò che riguarda il peso che il bambino dovrà sopportare. Per non parlare poi delle bande catarifrangenti, le quali garantiranno una sicurezza non trascurabile: il bambino che attraversa la strada quando il sole tramonta verrà sempre avvistato da eventuali auto in movimento. E se adesso ti stai chiedendo quale dovrebbe essere la giusta dimensione di uno zaino, ti sarà utile sapere che dipende molto da chi lo indossa: se stai pensando di acquistare uno zainetto per un bambino delle elementari, questo non dovrà risultare eccessivamente grande. In particolare, la base non dovrebbe essere superiore alla larghezza della vita del bimbo.

Perfino è il peso è importante: generalmente gli zaini sono piuttosto leggeri, proprio perché andranno a contenere libri e ogni altro oggetto utile per la scuola. Per non parlare del tessuto di cui è formato: è risaputo che i ragazzi tendo a gettare lo zaino a terra o a non averne molta cura. E posto che la mole di libri gioca già di per sé un ruolo fondamentale per quanto concerne la resistenza dello zaino, è importante che questo sia di un tessuto che non si rompa o si strappi con troppa facilità. Per finire, occhio ai dettagli: una cerniera che non è ricoperta dal tessuto potrebbe far bagnare ciò che è contenuto alll’interno dello zainetto (ad esempio durante una forte giornata di pioggia). Inoltre, uno zaino non abbastanza capiente rischierebbe di provocare brutte sorprese, specie se il ragazzo deve portare a scuola molti libri. Assicurati, pertanto, che sia dotato di spazio sufficiente o, quasi sicuramente, sarai costretto a sostituirlo.

Zaino per la scuola: quale scegliere

Fino ad ora abbiamo parlato di caratteristiche piuttosto tecniche, improntate sulla struttura e sul tessuto dello zaino per la scuola. Parliamo adesso delle due tipologie di zainetti, entrambe con proprie peculiarità. Vi è lo zaino classico, dotato di bretelle e di eventuale cinghia da stringere in vita (in modo tale che lo schienale aderisca in maniera perfetta e permetta di distribuire meglio il peso). In questo caso il bambino dovrà indossarlo sulle spalle: ricordati di posizionare i volumi più pesi a contatto con lo schienale, cosicché risulti più semplice sopportarne il carico. L’importante è non riempirlo di oggetti inutili, per non gravare troppo sulla schiena del ragazzo.

E proprio per prevenire eventuali problematiche o patologie alla colonna vertebrale di chi lo indossa, sono stati ideati zaini formati da ruote: si tratta dei cosiddetti zaini trolley. Essi hanno la caratteristica di poter essere trascinati e quindi non andranno a posizionarsi sulle spalle del bimbo.Al contrario degli zaini classici, quelli trolley sono più pesanti, proprio perché sono appunto costituiti da ruote e da un’apposita struttura. Infine, se desideri confrontare tanti zaini scola e scegliere quello che fa per te, recati sul portale https://zainoscuola.it/ e scopri tante recensioni, idee e consigli utili.

About Annalisa Bertolli

Sono una mamma molto precisina in tutto. Ho creato questo blog per scrivere delle guide e dare delle informazioni precise ai lettori.

Check Also

I litigi nella coppia

Non esiste una coppia all’interno della quale non si sia mai litigato. Nella coppia entrambe …